L’arte e la cultura in piazza per la “Notte bianca della prevenzione”

L’arte e la cultura in piazza per la “Notte bianca della prevenzione”

L'arte e la cultura sono gli strumenti scelti da Lilt, ConfCommercio e Coldiretti per promuovere uno stile di vita sano e salutare. Martedì 30 giugno arriva ad Arezzo la "Notte bianca della prevenzione", un evento che dalle 18.00 alle 23.00 animerà piazza Sant'Agostino con tante iniziative a firma delle associazioni e dagli artisti aretini. L'appuntamento ricalca una nota campagna nazionale della Lilt ed è organizzato con l'obiettivo di utilizzare la cultura in tutte le sue forme artistiche per promuovere quelle corrette abitudini quotidiane che aiutano a star bene e che allontanano i tumori.

Quest'opera di sensibilizzazione e di educazione sarà promossa in una notte in cui Sant'Agostino sarà affollata da tantissimi artisti che offriranno alla cittadinanza le loro opere: la scrittrice Patrizia Fazzi terrà un angolo di lettura di poesie, il pittore Alessandro Marrone proporrà un laboratorio di ritratti, Eleonora Farina insegnerà a realizzare dipinti con materiale alimentare e l'associazione Imago allestirà una mostra fotografica. «L'arte - spiega Ivan Cipriani Buffoni, presidente provinciale della Lilt, - sarà il filo conduttore utilizzato per diffondere la cultura della prevenzione delle malattie. La "Notte bianca della prevenzione" sarà una vera e propria festa che, dal tramonto a notte fonda, educherà i cittadini ai migliori stili di vita attraverso la cultura».

Il buon mangiare sarà un altro dei pilasti di questa festa, con la consapevolezza che le corrette abitudini alimentari sono alla base di una vita sana. Dalle 18.00, dunque, sarà attiva una postazione di Coldiretti per un aperitivo a base di prodotti del territorio e di stagione, mentre i vari locali di ConfCommercio proporranno menù salutari scelti insieme alla Lilt.

«Dedicheremo aperitivi, gelati e menù speciali al tema della salute e della cultura alimentare - continua Alessandro Ferretti, titolare della Bottega degli Illustri, anche a nome dei commercianti della piazza. - Mangiare sano è fondamentale per mantenersi in salute e oggi, visto che i ritmi di vita e di lavoro costringono sempre più persone a mangiare fuori casa, è importante che gli operatori dei pubblici esercizi siano in grado di offrire ai clienti piatti gustosi ma genuini ed equilibrati».

Nel frattempo vi saranno alcuni laboratori di cucina rivolti ai bambini dai 2 a 14 anni: uno tenuto dalla Banda dei Piccoli Chef a base di frutta e verdura offerte da Coldiretti, l'altro tutto in inglese a cura della scuola "Helen Doron". Ad arricchire il quadro degli eventi, infine, saranno gli stand dell'associazione "Girotondo intorno al sogno", dell'associazione cinofila "Le impronte" e dell'associazione "Vite Onlus". «Prevenzione è una delle parole fondamentali dell'azione quotidiana di Coldiretti Arezzo sul fronte della salute e della sana e corretta alimentazione - aggiunge Mario Rossi, direttore di Coldiretti Arezzo. - In questo senso, siamo orgogliosi di rinnovare la proficua collaborazione con la Lilt per eventi come quello di Sant'Agostino, ma anche per altre importanti iniziative nel mondo scolastico e non solo. Grazie agli strumenti a nostra disposizione, come il sistema Campagna Amica e la filiera corta, siamo in grado di essere partecipi del progetto formativo insieme alla Lilt e di offrire ai cittadini la degustazione diretta dei prodotti del territorio a km zero». Si profila dunque un appuntamento per tutta la famiglia, dai più piccoli ai più grandi, in une notte di serenità in cui dedicarsi alla salute e in cui vivere la cultura come momento di svago, divertimento e, soprattutto, educazione.

http://www.arezzotv.net/notizia/l-arte-e-la-cultura-in-piazza-per-la-%22notte-bianca-della-prevenzione%22

Nessun commento ancora

Lascia un commento