Il Bacardi cocktail

Il Bacardi cocktail

Questo mese vi parlerò di un grande cocktail del passato non molto in voga ai giorni nostri in quanto soppiantato nei gusti odierni dai vari Mojto e Daiquiri; il Bacardi Cocktail. Ovviamente quasi tutte le nozioni storiche che riguardano i cocktails sono per lo più leggende tramandate di bocca in bocca ed arrivate ai giorni nostri infiocchettate a dovere per accrescere quell’aurea di nostalgia e mistero che ha contribuito al loro successo e anche a quello degli addetti ai lavori.

In alcuni casi, come nel nostro, esistono dei documenti scritti che ne attestano in parte la vericidità. Questo drink è originario degli anni venti, quelli del proibizionismo, quando una moltitudine di statunitensi si recava a Cuba per fare festa e farla in barba al governo americano. Fu il signor Bacardi in persona che modificò un drink fatto con il gin sostituendolo con il suo rum per tentare di brandizzare una ricetta di successo.

La sua intuizione ebbe buon esito tanto che dopo la fine del proibizionismo, negli anni trenta, l’apprezzamento di questo cocktail agevolò la diffusione del Rum sul suolo americano. Il Bacardi ovviamente non era l’unica azienda ad importare rum negli Stati Uniti e così molti barman sostituivano il loro distillato con quello di varie aziende; stanca e offesa per questo sviluppo, la Compagnia cubana (dovuta trasferirsi in seguito a Porto Rico), per la prima volta nella storia, porto la questione in giudizio.

Nel 1936, con enorme soddisfazione e una sentenza senza precedenti, la Corte Suprema dello Stato di New York, sanciva una volta per tutte che per potersi chiamare “Bacardi Cocktail” il drink doveva essere miscelato con il rum della distilleria omonima e che la sua sostituzione, senza avvisare il cliente, avrebbe costituito il reato di frode.

BACARDI
Before Dinner Cocktail

  • 4.5 cl Bacardi Rum White
  • 2 cl Fresh lime juice
  • 1 cl Grenadine

Pour all ingredients into shaker with ice cubes, shake well, strain into chilled cocktail glass.

Nessun commento ancora

Lascia un commento