Messaggi recenti: La Bottega degli Illustri

The Bars – I luoghi del cocktail

Abbiamo visto cosa sono, ma dove possiamo degustarli? Al bar è ovvio! Certo ma il suffisso bar di per se significa tutto e niente, quindi è bene approfondire iniziando dall’origine della parola. Come per cocktail, anche in questo caso le origini sono tutt’altro che certe. Si suppone derivi dal termine inglese “TO BAR” che significa sbarrare, in quanto la sua funzione era separare la posizione del mescitore dal cliente. Tra le tante quella che ritengo più attendibile si riferisce alla sbarra presente in molti caffè d’inizio ‘800, che delimitava la zona del servizio ai tavoli, da quella effettuata al bancone. Da questa ipotesi può essere sorta la domanda del cameriere che va incontro al cliente chiedendo: would you like a table or do you prefer...
Per saperne di più

Daiquiri

Oggi parleremo del "DAIQUIRI", cocktail che annovera tra i suoi estimatori personaggi davvero illustri. Fra le innumerevoli leggende le due più narrate sono: quella del naufrago e l'altra degli ingegneri. Nella prima il Daiquiri nasce nel 1898; quando conseguentemente ad una spettacolare battaglia navale , tenutasi al largo delle coste cubane, un marinaio statunitense naufragato sulla splendida spiaggia di Daiquiri, appunto, cercò riparo in una capanna che fungeva anche da mescita di liquori. Qui provò a tonificarsi con del rum, il kill devil che i marinai conoscevano bene, chiamato così anche per le sue proprietà antibatteriche. Riconosciuta la scarsa qualità del prodotto e non avendo altra scelta, tentò di smorzare la rudezza del distillato con ciò che aveva a disposizione: lime e zucchero di canna. La...
Per saperne di più

Bloody Mary

Questo drink corroborante e tonificante, nasce negli anni 20 al mitico HARRY’S BAR di Parigi, grazie alla creatività del suo bartender “Fernand Petiot”. Attorno a questa ricetta aleggiano molte leggende di effimera crudeltà; la più nota fra di esse è legata alla Regina d’Inghilterra, Maria I detta la “sanguinaria”. Vissuta nel XVI sec viene ripudiata dal padre, Enrico VIII, quando questi si separa dalla moglie, Caterina d’Aragona, per sposare Anna Bolena. Vive un’infanzia infelice all’ombra della sorellastra Elisabetta. La sovrana riuscirà ad arrivare al trono solo all’età di 37 anni e nel tentativo di ristabilire il cattolicesimo sarà responsabile di una vera e propria strage, infatti condannerà a morte trecento dei suoi oppositori; gesto che gli valse il soprannome di “BLOODY MARY”. Anche la sua morte...
Per saperne di più

Recenti commenti La Bottega degli Illustri

Nessun commento da parte La Bottega degli Illustri ancora.